Il più ricco sito archeologico della zona è Roselle dove sono visibili i resti della città che in epoca etrusca e romana sorgeva sulle rive del lago Prile, ampia laguna comunicante col mare che all’epoca occupava la pianura di Grosseto.

Fondata nel VII secolo a. C. fu conquistata nel 294 a.C. dai Romani, che vi hanno lasciato numerose testimonianze, fra cui un monumentale foro e un anfiteatro di forma ellittica.

roselle01

Risale all’epoca imperiale anche la Domus dei Mosaici, con atrio e impluvium, mentre gli edifici delle terme sono dei primi decenni del II secolo d.C.

Sono invece di epoca etrusca l’imponente cinta muraria, in alcuni punti alta più di cinque metri e della quale sono stati restaurati lunghi tratti; il cosidetto “edificio con recinto”.

Costruzione pubblica, i cui resti sono visibili nell’area del Foro romano; e i forni per la cottura della ceramica.

Il sito è aperto dalle 8.30 fino ad un ora prima del tramonto